Federagit Piemonte e City Around: i circuiti turistici di Torino a piedi e in bici in una app

Sarà possibile prenotare guide turistiche professionali

Una guida digitale ai più bei circuiti da percorrere per Torino a piedi o in bici: questa la promessa di City Around, la app gratuita – per Androis e iOS – che si propone di incentivare un turismo sostenibile a Torino promuovendo i numerosi percorsi ciclabili e pedonabili dell’area urbana e metropolitana. City Around è svilippata da Panorami Elettronici in collaborazione con Turismo Torino e Provincia, ToBike e Federagit Piemonte e con aziende del territorio.

 

Un’idea che guarda al turismo green e innovativo, e che ben si sposa con la candidatura a Torino a capitale europea del turismo smart. Tante le sinergie con i circuiti turistici già attivi in città e tanti in soggetti istituzionali coinvolti nel progetto che non è solo una proposta per il turismo ma una startup tecnologica che propone una app e un portale, attivo dal 5 luglio 2019.

 

Da un anno il team di City Around lavora al progetto, presentato alla Città di Torino che ne ha individuato il potenziale. Tre gli aspetti sottolineati dall’assessore al commercio di Torino Alberto Sacco: «la possibilità di colpire nicchie di mercato sempre più importanti con uno strumento agile che facilita la conoscenza dei percorsi a piedi e in bici, in alcuni paesi questo tipo di turismo rappresenta una grande attrattiva; in secondo luogo il turismo molto esperienziale, e poi il discorso legato alla digitalizzazione del turismo, con l’attenzione alle applicazioni che hanno a che fare con questo tema».

 

Non solo percorsi turistici ma un vero e proprio aggregatore di informazioni sulla città e sugli eventi, con tutto ciò che sarà utile conoscere ai turisti in arrivo da zone limitrofe o dall’estero come orari di bus, treni, e prenotazioni di servizi. Due per ora le lingue ufficiali, l’italiano e l’inglese, ma è solo un primo step di uno sviluppo che, superata la fase iniziale di lancio, promette di lanciare versioni anche in francese, tedesco e russo.

«L’idea iniziale – spiegano gli sviluppatori – era di occuparci dell’anello verde intorno a Torino, ma i tempi sarebbero stati molto lunghi. Così abbiamo fatto un passo indietro e rivolto lo sguardo al turismo con circuiti tematici ad anello presenti sull’applicazione, a piedi o per bicicletta». Su City Around ci sono sia percorsi classici, più generalisti, che itinerari tematici, inoltre l’applicazione si appoggia sulle piattaforme di bike sharing della città, ToBike, e sta pensando a circuiti a piena accessibilità che facciano uso delle nuove postazioni di handbike.

 

Coinvolti nel progetto anche attori del turismo in città e non solo, guide turistiche e tour operator. «City Around sarà uno strumento in più per il nostro territorio – ha commentato Daniela Broglio, direttore di Torino Turismo e Provincia – il suo pregio è di essere realizzato in collaborazione con le guide turistiche. La città sarà sempre più smart e sempre più facile sarà viverla con innovazioni e facilitazioni: questa app procede in tal senso. Un altro binomio vincente è quello che propone l’unione tra tecnologia facile e avanzata e contenuti di forte tradizione e sostanza come questo».

 

stralcio da https://www.mentelocale.it/torino

  • www.federagitpiemonte.it